Visto che Imbolc e’ passato, oggi proprongo il Sabba di Ostara. come avete festeggiato Imbolc? Io purtroppo a letto….malata. Spero che il prossimo articolo vi piaccia e che possiate festeggiare un gioioso Ostara!!

divisoreBlu

 

2baad16e290e4434b979fa35e7ea8e81

Erbe: giunchiglia, stella odorosa, violetta, ginestra, olivo, peonica, iris, narciso, fiori primaverili

Pietre: agata muschiata, pietra di Luna verde, calcite arancione, quarzo rosa

Colori: giallo, azzurro, rosa, verde

Candele: giallo, azzurro, rosa e verde

Incenso: radice di gioggiolo, gelsomino, rosa, petali

Durante l’ equinozio di primavera siamo al Mattino del Mondo, nella luce crescente e chiara che rende i giorni del buio un ricordo che inizia ad annebbiarsi. Celebra la fertilita’ della Terra, soprattutto nelle aree piu’ meridionali dell’ Europa, e segna il momento dell unione, anche sessuale, del giovane Dio con la giovane Dea. E’ il momento della rinascita e di nuovi progetti, ma anche il momento di fare pulizia, di rinnovamento, in cui aprire le finestre e lasciare entrare il vento di Primavera, che porta via le influenze invernali. Ci sono una serie di suggerimenti per festeggiare Ostara

  • La casa può essere decorata con fiori primaverili, e con candele dai colori pastello.
  • Le uova bollite e colorate possono essere sepolte nel nostro giardino come segno di fertilita’ e prosperita’
  • Possiamo creare un albero di Ostara, prendendo un grosso ramo a terra e appendendovi nastrini colorati e decorzioni floreali e uova realizzate a mano
  • I cibi tradizionali sono le uova, il latte, i semi, il sesamo e la zucca e i dolci.
  • Per il Cerchio e per l’ altare si usano come decorazioni le erbe e le pietre di Ostara e l’ altare sara’ decorato con un panno di color pastello.

Per quanto riguarda il Rituale di Ostara si inizia alzando il Cerchio e sull’ altare vi si poggiano dei semi, uno per ciascuno partecipante, e rappresentano ognuno un desiderio differente. i semi vengono scelti possibilmente in base a cio’ che vogliamo ottenere e sull’ altare si trova anche una ciotola con della terra e delle uova crude, eventualmente decorate. La campanella viene suonata tre volte e la Sacerdotessa recita : ”Destatevi e salutate la Primavera. Dio e Dea, udite le nostre parole perche’ nel Cerchio noi siamo!”. La Sacerdotessa prende la ciotola con la terra ed i semi, recitando : ”La Primavera e’ il tempo della semina. E’ giunto il momento in cui ciascuno di noi semini cio’ che vuole vedere fiorire”. Tutti i partecipanti prendono il proprio seme e si siedono, concentrando le proprie energie nel seme e visualizzando il proprio desiderio gia’ compiuto e realizzato. Il Sacerdote passa la ciotola con la terra ed ognuno, scavando leggermente vi deposita il proprio seme. Tornato all’ altare il Sacerdote rompe un uovo e la Sacerdotessa un altro, rovesciandone il contenuto sulla terra. Il Sacerdote recita : ”Nutriamo i semi che abbiamo piantato,  riposti nel grembo della Terra. Che possano diventare parte di questa Terra, parte della vita, parte di noi!”. Il Sacerdote e la Sacerdotessa si baciano a rappresentare l’ unione del Dio e della Dea, che a breve dara’ i suoi frutti.

5_UPLOAD

La ciotola viene posta sull altare e tutti danzano attorno al Cerchio, canalizzando le energie verso il proprio intento. A fine danza si svolge il Banchetto e dopo aver chiuso il Cerchio vengono piantati i semi in un terreno fertile, di modo che come noi operiamo nel mondo materiale per realizzare i nostri desideri, essi opereranno nel mondo magico.

 

aglaia-hirschlauf

 

Annunci