Assieme ai tarocchi e per intervallare un po gli articoli ho pensato di scrivere qualcosa sulle rune. Questa è una parte introduttiva che ho pubblicato tempo fa su un forum e che ho sul mio libro. Sono degli appunti tratti dal famoso libro Runemal,  un bellissimo e consigliatissimo testo per lo studio sulle rune. Mi piacerebbe iniziare anche a a scrivere qualcosa sulla pratica degli antenati e magari finire i Sabba! Intanto..ecco qualche notizia sulle rune! Spero vi piaccia e se vi va lasciate un commento.  Sono sempre felice di rispondervi se mi chiedete qualcosa!

rune-sassi-bianchi-felci960x360

Gia’ 2000 anni fa Tacito nel suo De Germania parla dei rituali di divinazione da parte disacerdoti che incidono o dipingono misterioi segni su piccoli pezzi di legno e le lanciano su teli per trarne auspici.
Le rune non sono semplici incisioni su legno, pietra o osso, ma sono simboli. i simboli sono immagini dell inconsio collettivo e le rune sono una guida per chi vuole penetrare e interpretare, un ulteriore chiave di accesso a cio’ che l uomo e’. SOno molto piu’ che lettere, sono simboli dell inconscio collettivo e quindi archetipi: l alternarsi delle stagioni, l abbondanza, la casa, la famiglia, gli armamenti, la morte, la comunita’ e il clan ed ogni aspetto della vita prende forma attraverso il segno runico, si manifesta, emerge dalle profondita’ della psiche e si rivela. LAnciare le rune e’ come vedere rappresentata la molteplicita’ delle componenti che costituisce la nostra anima, individuale e collettiva, e pezzo dopo pezzo raccogliere e comprendere, rinettere insieme, le deiesecta membra, le parti sparpagliate della nostra identita.

LA SCRITTURA COME ARTE MAGICA
Nell ANtichita’ la conoscenza della scrittura era ad appannagio di pochi, solitamente gli appartenenti alla classa sacerdotale. la scrittura era infatti considerata un tramite tra uomini e divinita’ e come tale veniva esercitata da una cerchia ristretta di iniziati. il periodo di maggior fioritura ed uso delle Rune, stando alle datazioni stabilite sui manufatti ritrovati, si svolte tra il 2 ed il 3 secolo d.c. Alcuni affermano che derivano dall alfabeto fenicio o forse da quello greco, o ancora da quello etrusco, altri affermano che si sono sviluppate nel contesto delle popolazioni germaniche. il dibattitto e’ aperto, e ancora non sappiamo se esse siano nate prima come alfabeto o come simboli magici. E’ lecito pensare che venissero usate come alfabeto per usi privati, pubblici e commerciali e anche come sibolo magici, come un codice cifrato per la divinazione. incise su sottili tavolette di legno o su sassi ed ossa, erano usate per interrogare gli Dei sulle questioni riguardanti i vari aspetti della comunita’. il Cristinaesimo cerco’ di distruggerle, basti pensare che nel 1600 in Islanda usare o possedere le Rune….veniva punito con la pena di morte.

aglaia-hirschlauf

 

Annunci